Linee guida per la verifica degli scenari di esposizione di una sostanza

Regione Lombardia ha approvato il “Piano dei controlli sulle sostanze chimiche“.

Facciamo un passo indietro…

Il Regolamento (CE) n. 1907/2006 concernente l’autorizzazione delle sostanze chimiche (regolamento REACH) prevede l’obbligo di effettuare una valutazione della sicurezza chimica per una sostanza, accertando che:

  • le informazioni contenute nella scheda di dati di sicurezza siano coerenti;
  • siano forniti gli scenari di esposizione, ovvero “l’insieme delle condizioni che descrivono il modo in cui la sostanza è fabbricata o utilizzata durante il suo ciclo di vita e le raccomandazioni per il controllo dell’esposizione delle persone e dell’ambiente”.

Cosa c’è di nuovo?

Il Laboratorio di approfondimento Rischio Chimico, di cui alla. D.G.R. 20 dicembre 2013 – n. X/1104 Piano regionale 2014-2018 per la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ha redatto il presente documento che ha la finalità di:
fornire agli operatori del controllo e alle imprese uno strumento per la verifica dei requisiti richiesti per gli scenari di esposizione (SE), allegati alla scheda dati di sicurezza (SDS) di una sostanza ai sensi del Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH).
Le linee guida sono rivolte ai Fabbricanti e Importatori di una sostanza, che redigono gli SE, allegati alla SDS, ma si raccomanda anche alle aziende, con ruolo di Distributore di sostanze, di rispettare quanto indicato dalla presente guida essendo responsabili della corretta trasmissione delle informazioni ricevute dai fabbricanti e importatori lungo la catena di approvvigionamento.

Cosa è uno SE (Scenario di Esposizione)?

Ai sensi dell’allegato I del REACH (par. 0.7) uno SE è l’insieme delle condizioni, che descrivono il modo in cui la sostanza è fabbricata o utilizzata durante il suo ciclo di vita e il modo in cui il fabbricante o l’importatore controlla o raccomanda agli
Utilizzatori a valle di gestire l’esposizione delle persone e dell’ambiente.

Cosa devono fare gli Utilizzatori a Valle?

Gli Utilizzatori a valle sono tenuti a verificare se il proprio uso rientra fra gli usi identificati e se le proprie condizioni operative e misure di gestione del rischio sono conformi a quelle descritte nello scenario di esposizione.
Se il proprio uso non è coperto dagli usi descritti negli scenari di esposizione e si intende proseguire con l’uso non identificato dai propri fornitori, occorre predisporre una relazione sulla sicurezza chimica salvo quanto previsto dall’articolo 37 par. 4 del REACH.

Cosa può fare ALI srl per Voi?

ALI srl, nel rispetto della conformità normativa, è al vostro fianco, attraverso modelli personalizzati, per:
  • verificare lo stato di conformità delle SDS ai sensi dei Regolamenti n. 1907/2006 (REACH) e n. 1272/2008 (CLP);
  • verificare quando la fornitura di uno scenario di esposizione, in allegato ad una SDS, è obbligatoria per una sostanza.
Contattaci per maggiori informazioni.