INAIL mod. OT24 2018 Sconto per le aziende più virtuose

INAIL Mod. OT 24 ANNO 2018 – Riduzione del premio per interventi di prevenzione  in materia di salute e sicurezza sul lavoro

L’INAIL offre la riduzione del tasso medio di tariffa alle aziende che abbiano effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa in materia.

Per accedere alla riduzione, l’azienda che ha realizzato tali interventi migliorativi deve presentare un’apposita istanza (Modulo OT24), esclusivamente in modalità telematica, attraverso la sezione Servizi Online presente sul sito www.inail.it, entro il termine del 28 febbraio 2018, unitamente alla documentazione probante richiesta dall’Istituto.
Nel Modello OT24 gli interventi si presentano articolati nelle seguenti quattro sezioni:
A Interventi di carattere generale
B Interventi di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale
C Interventi trasversali
D Interventi settoriali generali
E Interventi settoriali.

Ad ogni intervento è attribuito un punteggio. Per poter accedere alla riduzione del tasso medio di tariffa è necessario aver effettuato interventi tali che la somma dei loro punteggi sia pari almeno a 100.

In particolare, possono usufruire della riduzione del premio INAIL tutte le aziende:

  • in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed assicurativa;
  • in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro (pre-requisiti);
  • che hanno effettuato interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro, nell’anno precedente a quello in cui chiede la riduzione.

 

Il Modello, presenta caratteristiche analoghe al precedente eccetto che per due nuove introduzioni che riguardano interventi in materia di:
  • analisi termografica all’impianto elettrico e conseguenti azioni correttive necessarie;
  • adozione e mantenimento di un modello organizzativo e gestionale nel settore dei servizi ambientali asseverato UNI/PdR 22:2016.

Le aliquote percentuali di riduzione del tasso sono:

  • 28% fino a 10 lavoratori
  • 18% da 11 a 50 lavoratori
  • 10% da 51 a 100 lavoratori
  • 5% oltre i 200 lavoratori

 

Ricordiamo, tra gli altri, come raggiungere i 100 punti:

100 punti – Adottato o mantenuto un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato BS OHSAS 18001:07 da enti di certificazione accreditati per lo specifico settore presso ACCREDIA.

100 punti – L’azienda ha adottato principi, temi fondamentali, aspetti specifici di responsabilità sociale, propri della UNI ISO 26000:2010, ed ha conseguentemente implementato e/o mantenuto modelli di Prevenzione Integrata, realizzati attraverso politiche, prassi, procedure integrate di Modelli di Responsabilità Sociale basati sulla UNI ISO 26000:2010 e Sistemi di gestione della SSL (OHSAS 18001 e Linee Guida UNI INAIL), cui si aggiungano anche altri sistemi di gestione (ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, EMAS:2009).80 punti – Realizzare modelli di rendicontazione di Responsabilità Sociale (bilancio di sostenibilità, bilancio sociale, report integrato) asseverati da parte di ente terzo.

20 punti – Per le aziende fino a 15 lavoratori è stata effettuata almeno una volta l’anno la riunione periodica di cui all’art.35 del D.lgs 81/08.

da 50 a 20 punti – Interventi per la prevenzione del rischio lavoro in solitario: sono stati acquistati o noleggiati sistemi di rilevamento “uomo a terra”.

da 80 a 40 punti – Interventi per la prevenzione del rischio stradale: il personale che durante l’attività lavorativa fa uso di veicoli a motore personalmente  condotti, ha effettuato uno specifico corso teorico-pratico di guida sicura.

da 60 a 20 punti – Interventi per la prevenzione del rischio meccanico: l’azienda ha migliorato il livello di sicurezza di una o più macchine assoggettandole a misure di aggiornamento dei requisiti di sicurezza in conformità al mutato stato dell’arte di riferimento.

50 punti – Interventi per la sicurezza dei lavoratori in quota: l’azienda, sugli edifici di cui ha la disponibilità giuridica, ha installato ancoraggi fissi e permanenti, destinati e progettati per ospitare uno o più lavoratori collegati contemporaneamente e per agganciare i componenti di sistemi anti caduta.

ecc….

La domanda, unitamente alla documentazione probatoria, dovrà essere presentata, a pena di inammissibilità, tramite il servizio on line, entro il 28 febbraio 2018.

Allegati:

 

Contattateci per maggiori informazioni.